Torino di Sangro, bimbo in bici investito sul lungomare

Torino di Sangro (Ch) – E’ sbucato all’improvviso, sulla strada, con la sua bicicletta fra le auto parcheggiate. La macchina che sopraggiungeva è riuscita ad evitare l’impatto frontale, ma non quello laterale. Il bimbo è stato scaraventato a terra, dopo aver battuto la testa (protetta dal casco) allo pneumatico dell’auto e poi sull’asfalto. Sono stati attimi di panico ieri pomeriggio lungo viale Costa Verde di Borgata Marina di Torino di Sangro nei pressi dello stabilimento “Mare Blu”.

Torino di Sangro, bimbo in bici investito sul lungomare

Erano le 18 e 30 circa. Il bambino, 6 anni di Casoli (Ch), stava pedalando con la sua bici sul marciapiede quando ha cercato di attraversare la strada fra le auto in sosta. Da sinistra è sopraggiunta un’auto: è stata solo la prontezza di riflessi del conducente che ha evitato la tragedia.

Una sterzata sulla sinistra e il bambino ha evitato di finire sbalzato in aria. L’auto era guidata da un francese, quarantenne, con accanto la moglie e i bimbi. La coppia è scesa immediatamente, colta da spavento e tanta preoccupazione per aver colpito la bici col bambino.

I bagnanti e i passanti (foto) hanno subito dato l’allarme. Ed è accorso prontamente il personale di salvataggio in servizio dello stabilimento. Il bambino è rimasto lucido, ha ricordato il numero di cellulare della mamma che è arrivata dopo pochissimi minuti insieme al marito. Le escoriazioni sulla gamba sinistra sono state prontamente medicate.

L’investitore, angosciato, desiderava trasportare il piccolo all’ospedale per far effettuare gli accertamenti di rito mentre il papà del bimbo lo ha tranquillizzato: “Non si preoccupi. E’ tutto a posto”.

Fonte notizia

Lascia un commento

*