Emergenza cinghiali, 23 sindaci pronti a misure straordinarie

Emergenza cinghiali

ALTINO. Monta la rabbia dei sindaci nei confronti dell’emergenza cinghiali, una piaga che sta riguardando ogni parte della provincia di Chieti, dal medio e alto Sangro fino alla costa e a luoghi fortemente urbanizzati come le città. Mercoledì scorso ad Altino, su iniziativa del sindaco di Roccascalegna, Domenico Giangiordano, si è tenuta un’assemblea straordinaria sul problema della infestante presenza degli ungulati. I sindaci intervenuti sono: Roccascalegna, Altino, Gessopalena, Palombaro, Torricella Peligna, Fara San Martino, Taranta Peligna, Colledimacine, Colledimezzo, Pennadomo, Montelapiano, Tornareccio, Palena, Lettopalena, Casoli, Sant’Eusanio del Sangro, Civitella Messer Raimondo, Bomba, Archi, Lama dei Peligni, Montazzoli. Ultima adesione, su una presa di posizione forte da parte delle fasce tricolore per affrontare immediatamente il problema, arriva anche da Montebello sul Sangro.

Cinghiali

“Ormai la situazione è insostenibile – sottolinea Giangiordano – ci siamo riuniti ad Altino e si è deciso di attivare misure straordinarie per l’abbattimento dei cinghiali, facendo ordinanze sindacali, fino alla riduzione di un numero compatibile con la sicurezza dei cittadini e la salvaguardia dell’agricoltura e delle biodiversità. Si richiederà immediatamente un incontro col Prefetto di Chieti. Noi sindaci siamo il primo contatto con i cittadini che sono esasperati, non dobbiamo, nè possiamo aspettare altri eventi tragici come quello che avvenuto nei giorni scorsi sulla fondovalle (lo schianto tra due auto per schivare alcuni esemplari di cinghiali, costato la vita ad una mamma di 37 anni ndc). Non c’è più tempo per la burocrazia. Non siamo contro gli animali,  ma la cosa che si deve capire è che questa è una vera e propria emergenza e come tale deve essere gestita. Tra qualche anno, tanto sono infestanti questi cinghiali, si rischia di superare la popolazione umana. Siamo stati eletti dal popolo e dobbiamo far sentire la nostra voce, ovvero la voce dei nostri cittadini”.

Fonte notizia: http://www.lanciano24.it/comuni/2016/09/02/emergenza-cinghiali-23-sindaci-pronti-a-misure-straordinarie/28732

I commenti sono chiusi.